FUSO Tramagal

La sede centrale di produzione del FUSO Canter in Europa: lo stabilimento di Tramagal


Mezzo secolo di storia appassionante, oltre 200.000 veicoli prodotti e la spina dorsale di FUSO in Europa: lo stabilimento di Tramagal, località situata 150 chilometri a nord-ovest di Lisbona, conta oltre 300 dipendenti e produce, su un'area di 39.900 metri quadrati, l'autocarro leggero FUSO Canter per circa 30 Paesi europei e Israele.



 

Progettato in Giappone, costruito in Europa.

 

Quasi il 50% dei componenti del Canter proviene da oltre 90 fornitori europei. Il cambio a doppia frizione automatizzato DUONIC® è una delle innovazioni tecniche di eccellenza del Canter. È infatti il primo cambio a doppia frizione al mondo progettato per un autocarro leggero. FUSO costruisce in Giappone principalmente i componenti per la cabina e il telaio che richiedono un'intensa lavorazione su macchine utensili nonché componenti degli assi, il volante, l'impianto di riscaldamento, il climatizzatore e l'innovativo cambio a doppia frizione DUONIC® 2.0.

 

FUSO Canter Werkstatt

 

Produzione: accurata lavorazione manifatturiera della scocca.

 

La scocca della cabina è costruita con precisione manifatturiera e costituisce la base dell'elevata qualità del Canter. Le lamiere destinate alle sedi produttive provengono tutte dallo stabilimento giapponese di Kawasaki. Oltre a far scendere i costi di produzione, la scelta di un fornitore unico assicura lo stesso elevato livello qualitativo in tutto il mondo.

 

 

 

 

Montaggio: lavoro di precisione per gli esterni e gli interni della cabina.

 

Sulla linea di montaggio vengono installati in successione la tiranteria del tergicristallo, le guarnizioni dei finestrini, i fasci di cavi, i rivestimenti delle porte, l'unità costituita da servofreno e pedaliera, i rivestimenti interni e l'insonorizzazione come pure plancia portastrumenti, cristalli, sedili e retrovisori esterni. I sedili vengono prima assemblati nel capannone adiacente da un fornitore esterno e poi immessi nella linea di produzione secondo l'esatta sequenza dei veicoli. Dopo il montaggio, la cabina viene trasferita da un trasportatore aereo alla linea seguente, dove viene celebrata l'unione con l'autotelaio.

 

Verniciatura: rivestimento cataforetico di alta qualità per la protezione anticorrosione.

 

Il 90% dei Canter sono bianchi. Accanto al colore più amato sono però disponibili altre 86 tonalità per la verniciatura. Alla base dell'elevata qualità della vernice del Canter c'è un accurato trattamento preliminare nell'impianto KTL (verniciatura cataforetica ad immersione). La pallinatura e la successiva verniciatura a polvere cui è sottoposto il telaio garantiscono anche la massima protezione anticorrosione.

 

 

Collaudo finale: controllo accurato di tutte le funzioni.

 

Tutte le funzioni del nuovo autocarro vengono sottoposte a controllo. Dipendenti specializzati verificano il regolare funzionamento di ogni sistema: motore e cambio, impianto di riscaldamento e climatizzatore fino ad arrivare alle spazzole tergicristallo. Gli addetti si occupano di registrare luci e convergenza come pure di tarare tachimetro e tachigrafo. Segue un ultimo controllo visivo del veicolo, che viene poi provato sul breve tracciato interno dello stabilimento, dove viene ancora verificato il funzionamento del sistema antibloccaggio.